Filcem cgil Catania
 
menu_left menu_right

Mirmex, le istituzioni non rispondono e i lavoratori si preparano alla lotta.

Si preparano a nuovi giorni di lotta i ricercatori ex Myrmex che si dichiarano "ancora una volta lasciati al nostro destino dalle istituzioni.

Dalla Regione Sicilia alla Prefettura sino al Comune di Catania ". Nonostante le tante rassicurazioni dei mesi scorsi, la vertenza non ha registrato alcun novità. "In particolare, la Regione non prende in considerazione la sua stessa delibera e si espone anche ad una eventuale nostra denuncia per ostruzionismo, la Prefettura non convoca le parti al ministero come concordato nel verbale di riunione redatto nello scorso agosto, e il Comune di Catania non media.

Il tempo trascorre ai danni degli ex lavoratori oramai sprovvisti anche degli aiuti post disoccupazione", commentano i segretari di Filctem e Cgil, Jerry Magno, Giovanni Romeo, Giacomo Rota e Margherita Patti. La storia della Myrmex è nota. Il laboratorio di ricerca nel 2010 venne ceduto dalla Pfizer per il prezzo simbolico di un euro alla Myrmex, ma la cessione fu subordinata al mantenimento degli impegni sottoscritti garantiti dalla Regione con la deliberazione della giunta regionale del 5 agosto 2011. L’immobile catanese che ospita le attrezzature e che per anni ha ospitato il lavoro prezioso di una squadra di ricercatori, pertanto, dovrebbe rientrare nella disponibilità della Regione per la successiva cessione a terzi ovvero ad un imprenditore interessato all’acquisto. Da tempo, però, Roberto Giusti dell’azienda Prestafarma, ha già dichiarato alla Regione la volontà d’investire a Catania nel campo della farmaceutica e della ricerca, manifestando in particolar modo l’interesse per il laboratorio ed il mantenimento dei livelli occupazionali. L’ipotesi progettuale dell’imprenditore Giusti che consisterebbe in ricerca e sviluppo, produzione di pillole e produzione di creme, e uso magazzino, se realizzata nel laboratorio della Myrmex in 6-8 mesi potrebbe già occupare i lavoratori licenziati.

Ma non accade nulla

07/10/2017